Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

lunedì 19 gennaio 2009

HAARETZ: secondo rabbino, Hamas è Amalek

Sul quotidiano israeliano Haaretz di ieri compariva la seguente notizia:

"Il Rabbino Capo di Safed, Smuel Elyahu, ha visitato un centro talmudico [yeshiva] del movimento sionista Bnei Akiva ad Ashdod, giovedì, dove ha dichiarato che la guerra contro Hamas "è una guerra del popolo d'Israele contro Amalek". Il centro era originariamente nell'insediamento di Neveh Dekalim [principale insediamento di coloni a Gaza] ed era stato evacuato nel 2005 con altre comunità simili nella Striscia di Gaza. "Non è una guerra privata di Samuele e Mosé contro Mohammed ma una guerra della nazione di Israele contro chi desidera distruggere gli ebrei. E' una guerra (quella di Hamas) contro il giudaismo ed è così che dovrebbe essere visto" ha detto il rabbino Ekyahu. "

Commento: una guerra "preventiva" contro il "terrore", secondo le teorie del PNAC, una guerra contro l'intenzione di giustificata rivincita per le ingiuste violenze subite, è imposta al giudizio del mondo come "autodifesa legittima", di cui il massacro di civili, donne e bambini è imputato dall'aggressore ai "terrorist" perché "utilizzano i civili come scudo", ipocritamente celando il fatto che Hamas, partito democraticamente eletto nel gennaio del 2007, è difficilmente distinguibile dalla popolazione.

Su Amalek si legge nell'Enciclopedia ebraica che "David fece una guerra sacra di sterminio degli Amaleki" che probabilmente sparirono dalla storia. Molto dopo all'epoca di Ezechia 500 Simeoniti annientarono i restanti "amaleki sfuggiti" sul monte Seir e si insediarono al posto loro (1 Chr. 4:42-43)."

Nella tradizione ebraica gli Amaleki diventarono il nemico archetipico degli ebrei. (...) Il termine è stato impiegato non geneticamene per indicare alcuni tipi di nemici del giudaismo (...) compreso Adolf Hitler e in modo controverso, raramente, estremisti paragonano i palestinesi ad Amaleki. Tuttavia i palestinesi sono stati equiparati da alcuni anche ai Filistei. Il Rabbino Hess ha dichiarato che i palestinesi son Amaleki. Amalek è diventato per la cultura ebraica un concetto simile a quello di Giuda che i cristiani utilizzano per indicare un traditore. [fonte wikipedia inglese]


Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.