Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

mercoledì 8 aprile 2009

Terremoto: si pensa ai saldi


martedì, aprile 07th, 2009 |

800px-smariacollemaggioPrima Berlusconi dice no agli aiuti internazionali, ma invita istituti e persone private a partecipare alla ricostruzione, secondo Rainws24. Poi, dopo una lunga telefonata con Obama, gli avrebbe proposto di contribuire alla ricostruzione dei beni culturali e delle chiese… (proposto o subito?). Mentre la banca Monte dei Paschi e la fondazione omonima “adottano” entusiaste una chiesa.

La terra trema ancora ma si pensa già ai saldi: è finalmente giunta l’occasione per mettere le mani su qualcosa di concreto, che normalmente sarebbe irrangiungibile, i nostri invidiatissimi beni culturali, il nostro patrimonio nazionale. Mentre migliaia di sfollati rimarranno senza casa e nessuno li adotterà, a meno di finire nei container come nel sud di Napoli con un rimborso risicato dallo Stato non sufficiente per ricostruire una casa, nel frattempo le chiese saranno state non solo restaurate ma passate di mano…

Questa sera ci sono state altre due violentissime scosse di magnitudo 5 che hanno provocato altri morti, una dopo le 19 e l’altra dopo le 23; direi questa volta di additare chiaramente i colpevoli nella RAI, che per tutto il pomeriggio non hanno fatto altro che insultare chi, ed erano tanti, lanciava messaggi con il telefonino o il megafono di lasciare le case per evitare altre scosse previste. Le avrà fatte circolare Giuliani, sfollato anche lui? Fatto sta che non solo sono stati tacciati di sciacalli, e denigrati, ma sono stati pubblicamente minacciati di denuncia per procurato allarme da zelanti servitori che si credono giornalisti, per conto delle autorità dello Stato.

Ma se proprio i terremoti sono scientificamente imprevedibili come continuano a sostenere tutti quanti i presunti specialisti (http://www.abruzzo24ore.tv/news/Niente-allarmismo-i-terremoti-non-sono-prevedibili/10340.htm ), di cui quel tale dell’ONU - David Alexander (http://www.rainews24.it/notizia.asp?newsid=113911) - allora come mai la popolazione ci ha azzeccato? La verità è che nessuno ha la palla di cristallo, ma basterebbe un acuto senso dell’osservazione, e un’elevata soglia di attenzione per rilevare gli indizi sufficienti che, abbinati ad altre osservazioni tecniche - come il caso del radon - possano propendere per maggiore o minore probabilità, e far correre la popolazione al riparo, a partire da un determinato grado. Se non altro, se si fosse tenesse conto della elevata probabilità di rischio qual era e degli avvertimenti di Giuliani, invece di tranquillizzare a tutti i costi la popolazione come parola d’ordine, la gente sarebbe uscita fuori alla prima scossa, delle 23 di sera, evitando di farsi seppellire in casa in mezzo alla notte.

Ho avvertito anch’io due notti fa ho sentito tra le 3 e le 4 delle vibrazioni sorde e regolari, provenienti dalla terra, poggiando le orecchie sul cuscino. Eppure sono distante dall’epicento. A volte basta l’ascolto, in questo caso l’ascolto della terra. E’ lo stesso per i sintomi nella diagnosi di una qualsiasi disfunzione, sintomi regolarmente ignorati da moltissimi dottori, all’eccezione da quelli prescritti da esami di rito rientranti nei protocolli. Ma questa è la scienza oggi. Una malascienza che fa tanti morti. In tutti i settori. ..

N. Forcheri

I danni del terremoto in foto: http://www.inabruzzo.it/ada/terremoto/index.html

[fonte: http://www.rainews24.it/notizia.asp?newsid=113806]

Il Monte dei Paschi ‘adotta’ San Bernardino: la banca finanzierà il restauro della basilica dell’Aquila

La Banca Monte dei Paschi di Siena e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena si faranno carico della ricostruzione e del restauro della basilica di San Bernardino de L’Aquila rimasta gravemente danneggiata dal terremoto. Lo ha assicurato lo stesso presidente della banca senese, Giuseppe Mussari, nel corso di una telefonata in diretta alla trasmissione ‘Porta a Porta’.

Era stato lo stesso Bruno Vespa, qualche minuto prima, a chiedere che il Monte dei Paschi si facesse carico del restauro della basilica dove sono custoditi i resti del santo senese. Poco dopo Mussari ha chiamato Vespa in diretta e ha detto: “Ho sentito anche il presidente della Fondazione Monte dei Paschi Gabriello Mancini e siamo pronti a fare quanto necessario per la basilica di San Bernardino”.

Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.