Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

lunedì 24 ottobre 2011

La differenza tra esporsi e sparare incapucciato

Per i nostri lettori [in stampalibera, NdR] riposto il commento di Altissimo – assonanza con ATTIVISSIMO – che è poi la stessa persona di QUELLIDELBUNGABUNGA e RIDITELOALLANICOLETTA – nascosta dietro a un nick per non essere riconoscibile, esattamente come gli incappucciati,  ti rovinano una rivolta perché vogliono solo sfogare la loro rabbia. Ai nostri lettori il giudizio:
QUELLIDELBUNGABUNGA
Baciolemani@libero.it
indirizzo I.P. 151.29.242.71
Contrassegnato come spam da nforcheri Inviato il 22/10/2011 alle 00:17
Conflitto d’interessi……questa frase mi ricorda qualcosa.
P.S. Nicoletta approva pure, sono dei tuoi, anzi sono tutto tuo. Ma lo sai che sei splendida quando sei arrabbiata? Ma poi tu e Lino avete chiarito quel problemino?
Ho convocato Sallusti dice che hai perso un’ occasione per tacere, dice che la rete non perdona. E’ sempre il solito esagerato, era nervoso per quell’ assegno. Gli ho spiegato di stare tranquillo, questo mese ho dovuto sistemare con Lele e Tarantini, ma il prossimo recuperiamo altrimenti dice che la “vena creativa” si blocca.
Gli ho detto di avere pazienza…poi giuro che penserò anche a te, ne ho parlato con chi sai, lasciamo passare un po’ di tempo ma stai tranquilla.
Vabbé ti chiamo domani e ne parliamo a voce, forse è meglio che per un po’ ti sposti al Giornale, Nicoletta solo per un po’, poi torni come se niente fosse, posti due o tre articoli del Manifesto ed il posto è tuo.
Hai ragione non se ne può più di questi che scrivono quel che gli pare, prima o poi ci rompono il giocattolo e “Cesare” s’incaxyz@ con me. Che fai Domenica? “Cesare” dice che non devi mancare. Ti passo a prendere. Ricordati di passare a prendere quella cosa in garage, chiedi a Maristel.
A domani E.F.
In altro commento l’anonimo Black bloc scrive:
Altissimo: 23 ottobre 2011 at 14:27
Le credo, mi sembra sincero e divertito, faccia quindi una bella cosa:
scriva alla “sua collega” dandole della tr41@ (femmina del porco) e della cagna.
Giusto per vedere come reagisce ? Potrebbe essere una idea simpatica, e porti con lei anche il signor Duria, nemmeno lui mangia quei simpatici animaletti.
P.S. Temo però che quella tr41@ (femmina del porco) e cagna non gradirebbe gli stessi epiteti ingiuriosi al suo indirizzo.
Quello sopra era il commento che avevo spammato perché chiaramente denigratorio e infondato, sprezzante e insultante nei miei confronti. In ogni blog che si rispetti si chiede pertinenza e attinenza all’argomento mentre sono esclusi incitazioni all’odio e rancori personali. “Libero” non significa libertà di insultare né di denigrare né di sfogare le proprie frustrazioni o invidie che siano buttandolo  sul personale o sul denigratorio. In ogni blog o sito di informazioni che si ripetti spuntano sempre i debuncker o chi non è assolutamente d’accordo con la linea editoriale, che pur chiamandosi LIBERO stampalibera ha. “Libero” non vuol dire infatti che non ha colonna vertebrale o una sua visione del mondo.
I punti forza di Stampa Libera, o per lo meno quelli che avevamo concordato con Lino alla creazione – si, perché Stampa Libera è stata creata dalla joint venture Lino-Nicoletta – erano una critica-analisi dei conflitti di interessi tra big corporations, banche e i soprusi, reati di aggiotaggio, monopolio assoluto delle banche e delle loro beniamine; l’idea che i politci, siano di destra di centro o di sinistra, sono tutti camerieri dei banchieri, corrotti dalsignoraggio, il tutto assieme a certa visione geopolitica antiatlantista, poiché sono gli stessi che detengono la proprietà della stampa moneta negli USA, in GB, in Olanda e Francia. Lo stesso dicasi per la magistratura, di cui abbiamo constatato, noi e molti magistrati marginalizzati, che è tutta assoldata alle banche, a cominciare dai vertici, prove ne siano gli uffici bancari di sequestro e vendita all’asta degli immobili per i procedimenti di ricupero crediti installati direttamente nei tribunali. Una joint venture incestuosa e innaturale ai sensi del diritto.
Nella guerra alla Libia ad esempio abbiamo assunto, dopo varie ricerche, la posizione cheGheddafi era amato dal popolo – tranne eccezioni – e che nell’insieme pur non essendo un santo si era messo contro il sistema globalista monetario internazionale per tutta una serie di ragioni che qua non è la sede esporre.
In tema del logoro Berlusconi la magistratura  va a guardare il pelo nell’uovo del suo conflitto di interessi mentre nessuno sa – per ignoranza, perché nessuno ne parla (cfr.http://www.stampalibera.com/?p=13802 ) – dell’enorme conflitto di interessi della Kroes, ex commissaria UE alla Concorrenza e attuale commissaria alla digitalizzazione della società che attualmente ha ancora delle funzioni in ALCATEL. Oppure del paracadutaggio di tutti i commissari alla Concorrenza, compreso Monti, e di tutti i presidenti della Commissione europea, compreso Prodi, senza parlare della Bonino – per citare solo gli italiani – da quel circolo ex segreto – ex grazie alla protervia di un giornalista coraggioso, Estulin, – uno dei tanti cenacoli dei maggiori  proprietari di banche  e plutocrati del pianeta.
Equitalia ci sta piumando vivi, perché è il braccio fiscale di Bankenstein, per il quale il nostro Stato – del tutto esautorato, del tutto denaturato – deve raccogliere i fondi per rimborsare un enorme debito fraudolento, per poi arrivare a pignorarci il paese, non prima di averlo preso in concessione o in gestione, come trucco sofistico e con altri slittamenti giuridico linguistici del tutto contrari allo spirito della nostra Costituzione e soprattutto alla nostra sovranità e principio di autodeterminazione dei popoli, già affossata da mo’.
Così se non si esita a bombardare il ‘Terzo Mondo’, per occuparlo, il Sud dell’Europa lo si occupa con gli strumenti finanziari, dal signoraggio al credit crunch, dai derivati ai CDS. Il tutto coperto da polvere negli occhi e distrazioni inventate ad arte in cui la massa degli italiani casca, una di queste essendo il pene del Premier, senza nulla togliere alla vigliaccheria di avere tradito il suo ex amico Gheddafi. Ora solo quest’ultimo fatto ci dovrebbe dare la portata della carenza di sovranità e dell’impotenza del nostro Premier – e non solo –  che come ha dichiarato in una conferenza, ha dovuto dare l’assenso ai bombardamenti sollecitato dagli USA, dal presidente e dal parlamento…Io dico che ha omesso apposta di citare la Francia, nostra creditrice in capo.
Uno sbaglio di molti italiani risiede nel credere che il nostro Premier sia piu potente di quanto non lo sia, ciò non lo esime comunque secondo me dalla responsabilità nei confronti del suo paese e della sua coscienza, ma è chiaro che i rotti (Rotschilds and CO)  lo tengono per le palle e… non solo. Non tutti hanno il coraggio di battersi come un leone alla stregua di Gheddafi, soprattutto nel decadente e mollusco Occidente…E poi sicuramente chissà quali minacce occulte e ricatti subisce, non si dimentichi che abbiamo i missili nucleari sotto il nostro culo la cui gittata è di appena 120 km.
Chi non fosse d’accordo con questa linea – da approfondire e da modulare nelle sue più svariate sfaccettature –  può andare a cagare le sue cazzate altrove, visto che di cazzate al giorno ne dobbiamo già sorbire troppe dai media mainstream, e che lo scopo principale di Stampa Libera era di fare da contraltare ai mainstream seguendo la linea di cui sopra. Lo stesso dicasi per la medicina alternativa, su cui non ho niente da aggiungere.
Naturalmente per non essere disturbati da debuncker vari – il primo che mi attaccò fu Attivissimo su Luogocomune tre anni orsono sull’annosa diatriba del complotto dell’11 settembre, senza parlare di quelli che mi prendono di mira sulla questione del signoraggio, i soliti pagati dalle banche o di quei circoli, o dal altri franchi tiratori incappucciati, meglio sarebbe che ogni commentatore mettesse un nick composto da nome e cognome, o alternativamente la redazione si riserva il diritto sacrosanto di spammare chi manifestamente in malafede spara, incappucciato, su chi si espone in prima persona con tanto di nome e di cognome.
Nicoletta Forcheri
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.