Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

domenica 19 agosto 2012

Nuovo sistema bancario in Serbia, FMI sul piede di guerra

Fonte: http://www.you-ng.it/

In Serbia il Governo ha capito: bisogna riformare il sistema bancario dissociandosi dal modello bancario europeo. Si dimette per protesta il governatore della Banca Centrale SerbaDejan Soskic. Il suo mandato sarebbe scaduto nel 2016.
La prima vera grande reazione politica a questa dittatura bancaria parte proprio dai Balcani, con la legge serba appena varata che limita fortemente l'indipendenza della Banca Centrale. Una notizia passata in sordina tra le notizie flash che i grandi quotidiani hanno copincollato dalle agenzie di stampa.
La cosa ancora più preoccupante è che la notizia sarebbe stata totalmente ignorata se il Fondo monetario Internazionale (FMI) non avesse deciso di esprimere pubblicamente la sua contrarietà alla legge varata dal nuovo esecutivo guidato dal premier socialista Ivica Dacic.
Ma la situazione serba ci riguarda da vicino, non solo perché si trova poco distante dal nostro paese, ma anche perché è situata in un polo strategico tra i paesi di confine dell'Europa stessa, non troppo distante dalla Grecia.
Insomma la Serbia è ormai una spina nel fianco per la BCE che potrebbe causare delle fortissime repressioni qualora venisse a compromettere l'intero sistema bancario europeo. Il rischio di contagio è infatti altissimo. Questo partirebbe dalla serbia per giungere poi in Grecia, poi in Italia e in Spagna per poi diffondersi in tutta l'Europa.
E dunque, quali sono le colpe di questo nuovo governo socialista Serbo?La colpa in sostanza è di aver legiferato in modo da limitare il potere della Banca centrale serba a vantaggio del paese e delle ingerenze dell'economia reale. Grazie alla nuova legge approvata questa mattina, il Parlamento serbo, guidato da un governo socialista, supervisionerà tutti i provvedimenti e le azioni della Banca Centrale serba intervenendo quando necessario. La politica monetaria del vecchio governatore della banca centrale serba, il filo-europeistaDejan Soskic, era stata infatti giudicata "troppo restrittiva per il paese".
Si è trattato quindi di un atto di tutela verso il paese stesso che però la stampa ha presentato come un problema per la stabilità bancaria europea e serba, che ha fatto drizzare le orecchie sia alla BCE sia al FMI. Qualcuno insomma, dalla periferia, ha osato sfidare sua maestà: la Banca Centrale Europea.

Economia e finanza per il benessere dei popoli, Nino Galloni

Al convegno del 24 marzo 2012 presso la Sala Consiliare del Comune di S. Ambrogio, Val di Susa (TO), il Movimento Politico di Liberazione Per il Bene Comune, in collaborazione con Etinomia, Rete di Imprenditori Etici della Val Susa: Economia e finanza per il benessere dei popoli, patrocinato dallo stesso Comune di Sant'Ambrogio.  

venerdì 10 agosto 2012

Signoraggio: a' Monti, faccelo vede', faccelo tocca'...

FONTE: http://pas-fermiamolebanche.blogspot.it/2012/08/calcoliamo-lesposizione-delle-banche.html di MARCO SABA

  Calcoliamo l'esposizione delle banche in iTALIA di Marco Saba

 E' abbastanza semplice creare una centrale rischi nei confronti delle banche calcolando la loro esposizione totale in merito al signoraggio rubato tramite la creazione del credito. Si stabilisce la quantità di denaro creato moltiplicando per 50 il debito pubblico (usato normalmente come base per la riserva frazionaria). Poi, si attribuisce pro-quota questa cifra alle banche secondo la loro percentuale di partecipazione in Bankitalia. Si attribuisce l'aggregato come debito nei confronti della collettività italiana. Stiamo parlando di circa 1,8 milioni di euro per ogni cittadino. DOPODICHE', accertato e ripartito il debito da signoraggio sulle banche, si espone una tabella del debito per ogni istituto in percentuale corrispondente rispetto alla loro quota di partecipazione in Bankitalia. Attenzione, questo debito delle banche NON E' pagabile con nuovo denaro creato da LORO dal nulla. Altrimenti si avrebbe ancora nuovo debito da parte loro, corrispondente al nuovo credito creato. Questo debito dovranno invece coprirlo con i LORO patrimoni (assets). A questo punto ci si rende conto che le banche non hanno un patrimonio sufficiente e sono tutte fallite. E più la BCE crea LTRO (tipo i 1.000 miliardi creati per salvare le banche), e più il sistema bancario aumenta la sua insolvenza.

 Si pubblica una pagina su internet evidenziando le cifre della REALE esposizione delle singole banche e... voilà. Il gioco è fatto. Abbiamo una CENTRALE RISCHI DELLA TRUFFA BANCARIA. Un *Moral Hazard* spiegato alla casalinga di Voghera.
 Marco Saba
 P.S. Penso sia noto a tutti che le banche usano *tutti* i titoli del debito pubblico come base della moltiplicazione monetaria... anche se li hai comprati tu ! Confondono di proposito i depositi titoli con degli affidamenti... Altrimenti mi troverei davanti ad una platea completamente disarmata che ignora, ad esempio, che il grande POLLItologo Giovanni SARTORI è un rentier: è infatti proprietario, come i Ricasoli ed altre famiglie nullafacenti toscane, di una quota di una importante banca... per questo Sartori critica così tanto la DEMOCRAZIA DIRETTA ! Occorre dotarsi di antiparassitari, finché siamo a tempo...
PPSS - Quanto scritto sopra non tiene nemmeno ancora conto dell'insieme dei prodotti derivati... A' Monti, facce ride, dài... La rendita monetaria EFFETTIVA, il signoraggio aggregato... faccelo vede' ... faccelo tocca' !

giovedì 9 agosto 2012

Alchimia

ALCHIMIA (17/7/12)
 Alchimia è:
 un'albicocca che
 marcisce in terra,
 mangiata dai vermi,
e si trasforma in pianta;
io che, sciupata da te
mi rodi nel cuore
mi scavi le piaghe
e mi trasformo in fiore.
(Nicoletta Forcheri.)

domenica 5 agosto 2012

Luoghi comuni

Dire che manca il lavoro è come dire che manca l'aria per respirare, mentre è solo tappato il naso, ovverosia manca la cicolazione del 'liquido' perché 'ricettato'. Smettiamola con queste parole e frasi storte: tutto ha importanza per migliorare il mondo, diciamole giuste!!! Vedasi la definizione di 'ricettazione': è esattamente quel che succede con la moneta creata in seguito a un reato (di falso contabile) e poi procurata e occultata a vantaggio di un manipolo di banche e di operatori finanziari. http://it.wikipedia.org/wiki/Ricettazione_(diritto)
Articolo 648 C.P. Fuori dei casi di concorso nel reato, chi, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, acquista, riceve od occulta denaro o cose provenienti da un qualsiasi delitto, o comunque si intromette nel farle acquistare, ricevere od occultare, è punito con la reclusione da due ad otto anni e con la multa da euro 516 a euro 10.329. La pena è della reclusione sino a sei anni e della multa sino a euro 516, se il fatto è di particolare tenuità. Le disposizioni di questo articolo si applicano anche quando l'autore del delitto da cui il denaro o le cose provengono non è imputabile o non è punibile ovvero quando manchi una condizione di procedibilità riferita a tale delitto. http://www.altalex.com/index.php?idnot=36775
Un po' misera come pena, non credete? N. Forcheri

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.