Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

giovedì 13 febbraio 2014

La salute e l'igiene di vita sono scritti sul viso

Diagnosi dal volto
La salute e l'igiene di vita sono scritti sul viso 
La diagnosi della salute e delle malattie attraverso i segni del viso fu sviluppata nel passato dalle diverse medicine tradizionali, in particolare dalla Medicina Tradizionale Cinese (MTC), ma le indicazioni raccolte avevano un significato piuttosto generico e non riuscivano ad indicare con precisione lo stato funzionale degli organi interni.
Ciò è dovuto al fatto che sul viso coesistono e si sovrappongono diverse mappe riflessologiche del corpo.

La possibilità di cogliere immediatamente sul viso lo stato di salute e le alterazioni patologiche , consente non solo al medico, ma anche al profano, senza l'aiuto di alcuno strumento, di valutare le proprie e altrui condizioni.

Ciò rivoluziona l'approccio ai problemi di salute , in particolare dei bambini, soprattutto i più piccoli o persino i neonati, quando la raccolta dei sintomi è impossibile e l'esame obiettivo molto difficile.

Ogni parte anatomica del viso (naso, occhi, sopracciglia, guance, ecc) riflette lo stato di funzionamento di ciascun organo. Secondo i principi della medicina tradizionale cinese, le guance sono associate ai polmoni, le sopracciglia al fegato, le labbra all’apparato digerente, il mento alla vescica, ecc.Alcuni segnali di avvertimento osservati in diverse zone del viso possono essere tradotti come primi sintomi delle malattie di cui soffri: il volto è una mappa della tua salute, che ti può guidare verso il trattamento, prima che le malattie nascoste possano degenerare.Zona Intestino Tenue: essa si manifesta in genere con una colorazione rossastra dell’epidermide in quella zona e la temperatura è più elevata in quel punto, rivelando un’infiammazione più o meno grave dell’organo interessato; in genere è accompagnata da mali di testa, disturbi della memoria e della concentrazione.Zona Vescica: in genere vi è un’accentuazione del colore rosso dell’epidermide in quel punto accompagnato da possibili desquamazioni sull’orlo delle ciglia ed alla radice dei capelli fino alla testa con possibilità di perdita dei capelli; il soggetto presenterà affaticamenti frequenti; la sudorazione può avere un leggero odore di ammoniaca ed il soggetto in genere presenta difficoltà di eliminazioni dei liquidi ed infine produrre acidi urici.Zona Cuore: quando vi sono problemi di cuore e di circolazione, questa zona può impallidire od arrossarsi ed è accompagnata spesso dà biancore intorno agli occhi e sudorazione del labbro superiore.Zona Fegato: secchezza della pelle in quel punto e desquamazioni che lasciano posto ad epidermide irritata; in mezzo alle sopracciglia si forma una depressione che se premuta è molto dolorosa; intorno alle zone delle tempie si localizzano mali di testa, con ripercussioni sulla nuca; il viso ha la tendenza a produrre macchie di pigmentazione scure; quando si è giovani il cuoio capelluto ed il viso saranno grassi, poi la pelle si farà molto secca e disidratata.
Zona Reni:
 tutta la zona attorno agli occhi rivela lo stato dei reni, l’esagerata dilatazione del contorno degli occhi rivela un affaticamento renale; se il contorno rientra ed è di colore grigio vi è tendenza ai calcoli ed alla stanchezza; quando vi è sudorazione dopo uno sforzo e gonfiore in quella zona bisogna drenare il corpo attraverso il ripristino delle funzioni eliminatorie.Zona Stomaco: se essa si congestiona il soggetto ha digestione lenta, possibilità di gastriti, crampi, ecc., il cuoio capelluto sarà intossicato con forfora e pruriti; se il viso tende a gonfiarsi ed a diventare grigiastro significa che l’infiammazione dell’organo è alta.Zona Polmoni: essa è rappresentata da una grossa ruga che parallela al naso parte dagli zigomi; in genere in quella zona appare dell’acne o qualche infezione che quasi sempre è accompagnata dall’acne sulle spalle.Zona Intestino Crasso (Colon): quando esso si dilata e si gonfia, vi compare una ruga discendente che traversa tutta la zona. In gioventù questa parte si gonfia ed è facilmente calda; in età adulta e vecchiaia compare la ruga.Zona Disturbi Ormonali e Sessuali: la bocca ed il giro delle labbra sono la zona corrispondente a quella sessuale e la forma della bocca determina anche il grado di sessualità del soggetto; foruncoli, infiammazioni, colorazioni grigiastre, sudorazioni abnormi nel sotto bocca, evidenziano infiammazioni varie dell’apparato genitale.

Effettuare per qualche minuto al giorno la Digitopressione (picchiettamenti leggeri) sui punti del viso n° 1 al centro della fronte poco sopra le sopracilia - 3 - sotto il 4 nelle verticali sotto gli occhi - al centro del mento sotto le labbra.
vedi anche www.emofree.com

I segni del viso

I segni del viso si dividono in cinque categorie: 
infiammatori, ipofunzionali, degenerativi, costituzionali, traumatici.
I segni infiammatori consistono in arrossamenti di varia natura della cute, compresi i foruncoli e l'acne; indicano di solito processi infiammatori acuti o subacuti o l'instaurarsi di una fase acuta in un tessuto con problemi cronici.I segni ipofunzionali sono di tonalità scura, da rosso scuro a viola o marroni e/o sono gonfiori tissutali; indicano processi, che da una fase subacuta tendono verso la cronicità , cioè al perpetuarsi dei disturbi, sia pure in forma attenuata. L'organo o gli organi colpiti non riescono a svolgere al 100% i loro compiti .Spesso i segni infiammatori si mescolano con quelli ipofunzionali.I segni degenerativi comprendono i nei, quando aumentano rapidamente di volume, mutando il loro colore e la forma ; fibromi cutanei ; il modificarsi o l'accentuarsi di rughe d'espressione , che divengono più profonde, deviano, si ramificano, s'interrompono ; aree di depigmentazione dovute a vitiligine o funghi cutanei, che si manifestano in sedi specifiche ; il ripresentarsi di verruche o porri nella stessa sede ; gonfiori evidenti e persistenti di aree specifiche del viso ; aree infossate. Tutti questi segni indicano la riduzione importante della funzionalità di un organo e/o rischio di cancerogenicità.
I segni costituzionali sono segni congeniti come voglie o nei e indicano aree di debolezza ereditate dagli avi . Si può trovare la spiegazione di almeno il 75% dei segni costituzionali, conoscendo la storia clinica dei genitori e dei nonni.
I segni traumatici
 come cicatrici, cheloidi, lividi devono essere riconosciuti come tali e non confusi con gli altri segni.

La forma del viso, occhi, naso, bocca, zigomi dicono chi siamo, riflettono il nostro vissuto emotivo ed esperienziale, la nostra personalità e il nostro stato di salute.
Ad esempio, se incontri una persona con il viso a “forma piramidale” con la mascella pronunciata, non tanto alto e con il corpo compatto, ti trovi di fronte ad una persona particolarmente “radicata”, stabile, come si suol dire “con i piedi per terra”, razionale. Con una predisposizione per i lavori manuali e per lo sport.L’istinto prevale sull’intelletto.

L’aspetto fondamentale che contraddistingue questo tipo di viso, è il suo aspetto pratico, che applica in ogni aspetto della sua vita. Nel relazionarci con lui, dobbiamo sempre ricordarci di questo aspetto. Se ad esempio siamo dei venditori o vogliamo proporre una nostra idea, lo dobbiamo fare in modo pratico e preciso, ricordandoci sempre che il nostro interlocutore ha una costante domanda interna inconscia, che è: ”ma questo a cosa mi serve?”

La mamma di questa persona, durante la gravidanza ha preferito cibi caldi e salati, carni e magari formaggi salati e stagionati. Insomma tutti cibi contenenti energia contrattiva.

All’opposto se dovessimo trovarci di fronte ad una persona con il viso a triangolo capovolto, ci troviamo in presenza di un creativo, con una particolare predisposizione all’arte o alla sfera intellettuale. Certamente non è portato per le cose concrete o manuali, ma ama sognare e da particolare importanza alle emozioni.L’intelletto prevale sull’instinto.

Possiede uno spiccato senso dell’intuito e grande intelligenza.
Quando ci relazioniamo con questa persona, dobbiamo fare leva su queste sue predisposizioni.
Potremmo invece, avere difficoltà di comunicazione se ci rivolgiamo a lei parlando in modo pratico e sbrigativo.

Sua madre, in gravidanza, ha preferito cibi freschi, insalate, verdure, frutta, dolci. Tutti cibi di natura espansiva, quindi rinfrescanti.
Il viso è anche una mappa completa del nostro stato di salute.

Comprendere questa mappa è facilissimo perché ogni area del viso corrisponde ad un organo o ad un sistema specifico del nostro organismo.

Ad esempio, le famose borse sotto gli occhi riflettono le condizioni dei nostri reni, che potrebbero trovarsi in condizioni di difficoltà, per un eccesso di acidi oppure sono sovraffaticati perché beviamo troppo.
Riuscire a fare una “diagnosi allo specchio”, ci consente di individuare quale organo è in difficoltà prima che si manifesti una patologia. Quindi porre rimedio, attraverso sistemi naturali di disintossicazione o attraverso il cibo adatto.

Capire il nostro volto è una vera risorsa fondamentale e dalle incredibili applicazioni.
 
1. Fossetta sotto la linea dei capelli è indice di disordine dell'apparato sessuale.2. La presenza di rossore lungo i confini della fronte, o la presenza di foruncoli indicano disarmonia nell'Intestino CRASSO
3. Le tre linee si notano imprimendo un movimento verso l'alto delle sopracciglia. L'uniformità del tracciato di ciascuna linea è indice di un buon equilibrio del relativo sistema. Al contrario, lo spezzettamento, o un andamento discontinuo della line, indicano una disarmonia del relativo sistema (diagnosi macrobiotica).4. I due solchi al centro della fronte, tra gli occhi, ai fianchi del solco del fegato, rappresentano la condizione della Cistifellea. Se i due solchi della Cistifellea sono di diversa lunghezza allora è interessato il Pancreas. La motivazione è data dal fatto che l'indecisione della Cistifellea marcale parti e crea una differenza tra i due segni per cui uno di essi può essere più lungo dell'altro.5. Indice di disarmonia della Milza. Macchia di colore prevalentemente giallognolo. La chiazza tende a scolorirsi rispetto alla pelle circostante diventando più chiara, fino a sembrare un alone.6. Macchia di colore prevalentemente rosso, riflette una disarmonia nei Polmoni. 7. Punta del naso che assume un colorito rosso, talvolta violaceo, indica la condizione del Cuore.8. Rossore, pelle raggrinzita, simile ad una cicatrice indicano problemi al sistema riproduttivo o alla Prostata.9. Piccole borse gonfie sono indice di infiammazione dell'Intestino Crasso.10. Infiammazione o taglietti o herpes, presenti solo sul lato sinistro, indicano la condizione del Duodeno.11. Lo scolorimento al centro del naso indica disarmonia alla Vescica Urinaria. 12. Macchia di colore variabile, chiaro (biancastro), rosso o nero, che riflette l'Energia dell'Intestino Tenue: ha la forma di un quadrato che, a volte, è piuttosto piccolo. Talvolta è indicativo di tumore all'intestino.13. Una linea indica disarmonia del Pancreas (ad esempio è presente nei diabetici). Se è più marcata indica una condizione cronica.14. Macchia al centro della fronte, tra gli occhi, che riflette l'Energia del Fegato: se il colore è prevalentemente scuro indica un fenomeno più cronico, se il colore è rosso indica una condizione acuta (es: dopo aver bevuto il vino o il caffè è presente una macchia di colore rosso vivo).
15. Alone di colore scuro, marrone/nero, indica la condizione della Cistifellea. E' presente prevalentemente sulla palpebra, raramente nella parte sopraccigliare. La condizione della Vescica biliare è più cronica quanto più ampia è la macchia e più intenso il colore. La presenza di pallini di grasso nella palpebra indicano calcoli alla Cistifellea o ai Reni.16. Bordo della congiuntiva di colore rosso indica una condizione di eccesso della Terra. Indica la qualità dello stomaco e della Milza, come specificato nel disegno. E' anche indice di eccesso di cibi Yin o di cibi Yang.17. La presenza di sacche sotto l'occhio sono il sintomo che le cose sono difficili da cambiare, si possono solo migliorare.
Altre condizioni:
  • Occhi gonfi, borse sotto gli occhi: ritenzione idrica nel corpo
  • Colore scuro, quasi nero: disfunzione ai reni
  • Colore blu: condizione cronica ai reni.

18. Linea che va dal centro dell'occhio fino alla gota; sintomo di stitichezza (si nota particolarmente nei giovani).
19. La presenza di foruncoli, infiammazioni, rossore (pizza della sera precedente), sono tutti indici di disordine dell'Intestino Tenue.
20. Canaletto che attraversa la parete divisoria delle narici dalla punta del naso fino alla base: probabile soffio al Cuore.
21. Borse ai lati del naso
22. Indica l'energia della milza
23. Arcata sopraccigliare riflette l'Essenza dei Reni:
  • sopracciglia cespugliose sono indice di buona essenza. Se si strappano i peli si indebolisce la costituzione della persona. L'assunzione di molti farmaci durante una malattia danneggia l'essenza, e il sopracciglio si sfoltisce pia piano.
  • L'osservazione della densità dei peli nella zona dell'arcata sopraccigliare permette di distinguere la qualità dell'Essenza nei due periodi della vita: la metà più interna indica la condizione nella prima parte della vita, la metà più esterna indica la condizione nella seconda parte della vita.
  • La forma è indice del tipo di alimentazione condotta:


 
24. Se il labbro superiore è più chiaro di quello inferiore: riflette la qualità della Milza (disarmonia). Spesso è pallido e ciò è indice di carenza. Quando il bambino ha il raffredore, il labbro superiore è pallido. Se è di colore rosso indica calore della Milza.25. Il rossore presente nella parte superiore del labbro inferiore riflette le condizioni dell'Intestino Tenue.26. Se il labbro inferiore è gonfio è segno di cattiva alimentazione e, in particolare di eccesso di cibi Yin (tipico dell' epoca moderna). Inoltre, intestino che manca di tono, infiammato, gonfio, espanso. Sintomo di costituzione debole. Machie scure nel labbro inferiore sono indice di problemi cronicizzati nell'Intestino Crasso.27. Area con colorazione prevalentemente di rosso. Il colore più intenso è indice di disordine nell'apparato riproduttivo della donna.28. Osservare il sorriso della donna: se le parti laterali delle labbra cadono, tracciando due linee ai lati della bocca come se la pelle cadesse disegnando due zone scure, allora è indice di disordine alle ovaie.29. Due incavi tra le labbra, che si creano perché non combaciano, indicano la presenza di condizioni croniche dell'Intestino Crasso. 

Sul volto si può leggere, “grazie” alle rughe, quali sono gli organi più “usati” e quindi, forse, quelli più in crisi o che, comunque, non disdegnerebbero attenzioni nutritive e fisiologiche.

Le rughe esprimono veramente il modo di vivere di ognuno, ma non ci si vuole addentrare in queste speculazioni (che ognuno può approfondire per sé) e rimanere pragmatici, nell’offrire tuttavia uno strumento e non un giudicare. Dunque le rughe non si formano per caso o per ereditarietà o per sfortuna.

Secondo la cultura orientale le rughe compaiono in punti precisi, quelli indicati dall’agopuntura. Queste affiorano sulla pelle dopo una sofferenza interiore. Le rughe non sottolineano solo l’età che avanza ma possono essere anche la spia di eventuali disfunzioni dell’organismo. Per l’antico testo di medicina cinese, lo Huanngdi Neijing, le rughe verticali sono espressioni Yin mentre i segni orizzontali sono espressioni Yang. 


 
Le cosiddette “zampe di gallina” che si formano al lato esterno degli occhi (4) indicano che l’apparato digerente, e lo stomaco in primis, sono in difficoltà. E certamente ci sono tante cose da digerire nella vita oltre agli alimenti.

La ruga orizzontale che si forma alla radice del naso, quasi a collegare i due occhi 
(2), indica problemi alla cistifellea. La bile è scarsa non è prodotta dal fegato oppure è strizzata fuori tempo (“travasi di bile” ovvero arrabbiature). A volte, ai lati della radice del naso, leggermente in alto e vicino agli occhi si osserva una “vescichetta” (2): indica insufficienza biliare o calcoli alla cistifellea e rimane anche dopo la loro asportazione.

Dalla radice del naso possono partire, verticalmente una, due o più rughe verso la fronte e fin sulla fronte, fra le sopracciglia 
(9):indicano problemi al fegato. Lavora troppo e gradirebbe un aiuto. L’occhio tutto cerchiato di nero, come pesto, il classico “pugno nell’occhio” (9) è pure legato all’intossicazione del fegato.

Sulla fronte si formano altre rughe verticali che non partono dalla radice del naso 
(1): indicano la vescica e le vie urinarie che si ribellano in fretta nell’espellere delle tossine (espulsione che deve avvenire il più in fretta possibile). Anche i foruncoletti che a volte si formano nelle sopracciglie (1) “appartengono” alla vescica. Così pure la ruga, a volte profonda, che si forma un pò sotto all’occhio (1), spesso in coppia con le borse sotto agli occhi.Le rughe, invece, orizzontali sulla fronte (7) appartengono ai reni che debbono scegliere continuamente cosa tenere e cosa buttare, con la paura di sbagliare. In ogni caso i reni sono sofferenti, spesso dolenti, comunque hanno bisogno di un aiuto fedele.

Scendendo agli occhi si può osservare la palpebra superiore come “plissettata” come se fosse cresciuta e quindi inevitabilmente ripiegata su se stessa (3), il che può avvenire anche alla palpebra inferiore (3): 
indica lo stato di sofferenza alle vie respiratorie, ai polmoni in primis.Quando, invece, l’occhio è tutto “gonfio” (5) è il cuore che sta pagando. Altre rughe collegate col cuore sono quelle piccole, ma molto intrecciate che possono arrivare a coprire tutto il volto (5): quelle dell’avvocato “Agnelli’ per intenderci! Anche la punta del naso, che si può ingrossare e deformare (5), è collegata all’energia del cuore.E per finire con le osservazioni attorno agli occhi, le “borse” sotto agli occhi (10): queste indicano mancanza di benessere all’intestino crasso (colon e retto).

Si riconosce la mancanza di benessere al pancreas dalla sonnolenza post-prandiale (dopo il pasto), ma anche dalle due rughe che partono dai lati esterni delle narici, in basso verso il basso (11).

Le rughe verticali sulle guance a volte superano di molto anche la bocca (6), indicano lo stato di sofferenza dell’
intestino tenue.

Le rughe che partono dai lati della bocca, spesso solo in basso (8), comprese quelle del mento e la “fossetta”(8), e quelle che partono dal labbro superiore verso il naso (8), indicano problematiche a circolazione e sistema riproduttivo.
Il “doppio mento” indica il sistema linfatico, immunitario e ormonaLe (indicato anche come “triplice riscaldatore”) con tutte le difficoltà che qui si possono incontrare.

Va ricordato, infine, che: il labbro superiore (6) “appartiene” all’intestino tenue; quello inferiore (10) all’intestino crasso; e le orecchie (7) ai reni.

Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.