Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

martedì 25 febbraio 2014

Sibilia: siete degni figli di troika




Dal facebook di Carlo Sibilia 
NONOSTANTE LA MIRIADE DI INTERRUZIONI INDEBITE SUBITE DA UN INDEGNO PRESIDENTE DELLA CAMERA SONO RIUSCITO A FINIRE IL MIO DISCORSO SULLA FIDUCIA A ‪#‎RENZIE‬
ECCO A VOI TESTO E VIDEO E LEGGETE PERCHE' LI CHIAMO 
“FIGLI DI TROIKA”


Caro Sindaco di Firenze nominato Presidente del Consiglio,

invidio molto la sua grande capacità di parlare tanto e non dire niente.
invidio molto la sua capacità di dire una cosa e fare il suo esatto opposto.Senza vergogna.

Caro Renzi le primarie a 2 euro sono finite. Ora sei al governo. Ben arrivato.

Immaginare…un futuro diverso…nuovo…faremo…diremo. Queste sono le parole del tuo linguaggio. Parole vuote caro mio.

Sento quasi riecheggiare gli insegnamenti dei vecchi democristiani che ti hanno fatto scuola.
“Se non ti vuoi prendere responsabilità in politica, sii sempre generico.”
“Se vuoi ipnotizzare la gente non dire mai tempi e modi di ciò che vuoi fare, sii sempre un po’ vago.”
E’ questa la sintesi da Marionetta di De Benedetti. 
Da ultimo dei becchini della sinistra italiana.

Ieri hai detto "Un diverso atteggiamento verso la scuola”, “affrontare in modo diverso il rapporto verso la pubblica amministrazione”, “un fisco con connotati diversi” 

Come se fosse antani…mi verrebbe da dire 

Da bravo paggetto di Arcore hai aggiunto :” Ogni settimana mi recherò nelle scuole per dare un segnale simbolico, comincerò da Treviso"
Da un Presidente del Consiglio di un “paese al tracollo” c’è bisogno di fatti. Le scuole non hanno bisogno di simboli, hanno bisogno di carta igienica, di rifare i bagni, di rifare i tetti che crollano. 
Noi avevamo proposto con questo emendamento nella legge di stabilità 2,5 miliardi di euro d’investimento in un piano che si chiamava “CANTIERE SCUOLE” per ristrutturarle. 
Il tuo partito lo ha bocciato.
Forse perché, come hai detto ieri secondo il PD “La scuola non ha bisogno di denaro ha bisogno di una nuova forma mentis”. 
Cari professori precari, cari bambini, se vi cade il tetto in testa, se la vostra scuola è piena di amianto non chiedete soldi per la bonifica o per le ristrutturazioni...cambiate forma mentis

“Riduzione del cuneo fiscale a doppia cifra entro il primo semestre 2014" quindi entro giugno. 
Significa che bisogna trovare 20 miliardi, senza contare che già la Corte dei Conti ha detto che ne mancano 13 nell'ultima legge di stabilità. 
E senza contare che il prossimo ottobre ci sarà da onorare il fiscal compact, trattato europeo firmato da voi, che ci costringerà ad un ulteriore taglio di 50 miliardi sulla spesa pubblica.
Dove pensa di trovare le coperture? Andrà di nuovo ospite alla ruota della fortuna? Comprerà una vocale?

“Revisione organica della giustizia entro giugno 2014” …perché dovrà discuterne con Berlusconi in maniera dettagliata.

Ancora “Immaginiamo la capacità di attrarre investimenti…” Si la immaginiamo, un’altra ondata di svendite e privatizzazioni di Eni, Enel e Finmeccanica che fanno tanto bene alla sinistra delle larghe intese. 

"Fondo di garanzia per le PMI” …A Mattè sveglia! Il Fondo già c’è! Devi iniziare a metterci i soldi. Noi ci mettiamo i nostri stipendi. Tu e i tuoi deputati cosa fate?
Almeno Letta si era giocato il colpo ad effetto dicendo che i suoi ministri non percepivano indennità di carica…e i tuoi? Madia, Boschi, Guidi, Padoan cosa faranno? 
Incrementeranno ulteriormente il loro conto in banca? O vogliono lasciare qualcosina alle casse dello stato?

Mentre lei e Letta vi facevate le scarpe per giochini di potere interni al partito in Italia succedeva più o meno questo:

Per la crisi, tra il 2008 e il 2012 hanno chiuso circa 9mila imprese storiche, con più di 50 anni di attività alle spalle. Si tratta di 1 impresa storica su 4 (fonte: Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza); 

Nel primo semestre 2013 si sono registrate 6.500 nuove procedure fallimentari, in aumento +5,9% rispetto allo scorso anno e la tendenza è in crescita;
In 6 anni in Italia sono sparite 134 mila imprese, al ritmo di 22.330 imprese all’anno

questo è il dolore vero non quello di cui parli tu dai palazzi della provincia che prima ti ha dato da mangiare e ora dici di voler abolire.
Noi abbiamo proposto il taglio dell’IRAP per le microimprese con questa proposta di legge (gliela mostro così sa come è fatta una proposta di legge).
I dati che le ho appena letto sono i dati della deindustrializzazione, della distruzione della domanda interna, dell’austerità. Quella che ci ha fatto fare il governo Monti. 
Quella dei compiti a casa gli stessi che dice di voler fare lei. Su avanti lo dica…lo gridi forte…lo sento che vuole dirlo :"Ce lo chiede l’Europa!"
Del resto Lei e Padoan siete due FIGLI DI TROIKA. 

E spiego subito il perché. Perché diversamente non si capisce diversamente il motivo per cui già il 7 gennaio 2014 il nome di Renzi, compare in un documento della UBS (la banca più influente del mondo dopo la Barclays) che illustrava le linee programmatiche che lei seguirà da Presidente del Consiglio. 

QUI VENGO BLOCCATO DALLA BOLDRINI

E come mai il commissario UE Olli Rehn dice che Padoan (nostro nuovo ministro dell’economia) sa “cosa deve essere fatto” . Lui come fa a saperlo? Come fa ad avere questa fiducia ceca pur vivendo in un altro paese? Facile perché sa chi è Padoan.
Cioè Padoan era il consigliere economico di D’Alema, di Amato e consulente della Banca Mondiale, Banca Centrale Europea, Commissione Europea e Fondo Monetario Internazionale.
Come mai stranamente era a Sydney al G20 e Saccomanni non c'era. Non si affanni a rispondere. So già che lei mi dirà che era lì da vice-segretario dell’OCSE.
Mi lasci darle il benvenuto con le parole che l’economista Paul Krugman spese attraverso le colonne del New York Times palando proprio di lei: "Certe volte gli economisti che ricoprono incarichi ufficiali danno cattivi consigli, altre volte danno consigli ancor peggiori, altre volte ancora lavorano all’OCSE” …esattamente come lei.

DOPO L'INTERRUZIONE DALLA BOLDRINI RIPRENDO DA QUI PER CHIUDERE.

Chiuderei perché altrimenti finisco per rimpiangere il suo predecessore. E onestamente rimpiangere Letta non pensavo potesse mai accadere.

Caro Renzi dopo averlo ‪#‎smAcchiato‬, dopo averlo ‪#‎rottamato‬, mi domando solo quale sarà il vostro prossimo slogan vuoto.
Visto che state continuando a prendere indebitamente soldi pubblici e regalare soldi alle lobby e alle banche degli amici 
suggerirei questo:

Il lupo ‪#‎cambiaverso‬ , ma non il vizio

Grazie Matteo! Grazie per averci tolto già la fatica di sperare.
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.