Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

martedì 3 giugno 2014

Erri De Luca: "Se dovrò farmi la galera per avere espresso una opinione, allora la farò"


Il 5 giugno presso il Tribunale di Torino si terrà l'udienza preliminare del processo allo scrittore Erri De Luca per istigazione al sabotaggio in merito alla questione Tav. In tutte le regioni d'Italia il 4 Giugno, associazioni, librerie, auditorium, teatri, sosterranno Erri De Luca organizzando eventi e letture. Segnalateci gli indirizzi in cui si terranno tali pacifiche e poetiche manifestazioni di solidarietà, in maniera da consentirne la partecipazione al massimo numero di persone. Condividete e fate girare, cari ribelli.
https://www.facebook.com/events/247911452067176/?ref_newsfeed_story_type=regular

"Se mi condannano per istigazione alla violenza non farò ricorso in appello. Se dovrò farmi la galera per avere espresso una opinione, allora la farò".

Erri De Luca: "Il sostegno spontaneo contro la mia incriminazione va alla lotta della Val di Susa".
Attenzione, preoccupazione e solidarietà in questi giorni per Erri De Luca, da parte di attivisti, lettori, operatori culturali e tutti coloro che come lo scrittore si sono sempre dichiarati contro la Tav. Siamo infatti tutti in attesa del 5 giugno quando, presso il Tribunale di Torino, si terrà l’udienza preliminare del processo allo scrittore.
Ripercorriamo in breve i passaggi salienti della vicenda che ha come protagonista Erri De Luca sulla questione Tav e che ha portato lo stesso scrittore a ricevere una denuncia. Poi lasceremo spazio a un’intervista che oggi ci ha concesso con la sua solita e impeccabile disponibilità.

E’ stato proprio De Luca a Ottobre 2013 ad aver dichiarato: "Un intellettuale deve essere coerente e mettere in pratica ciò che sostiene, per questo anch'io ho partecipato a forme di sabotaggio in Val di Susa". Di lì a poco è arrivata la denuncia della Lyon-Turin ferroviaire (Ltf), la società che dovrebbe realizzare la tratta comune della linea a alta velocità Torino-Lione. Ed è stata proprio la procura di Torino ad aprire un fascicolo contro lo scrittore Erri De Luca.
Alberto Mittone, avvocato della società francese, a suo tempo ha dichiarato: "Riteniamo che De Luca abbia quantomeno istigato a commettere sabotaggi". Lo scrittore in questione ha subito tenuto a precisare: "Il termine sabotaggio fa parte di una lunghissima tradizione di lotte del movimento operaio e sindacale - ha spiegato - Ho fatto una constatazione: in una valle che vive uno stato d'assedio e militarizzata per difendere un'opera inutile e dannosa, e dove non ci sono altri modi per farsi ascoltare, si ricorre al sabotaggio. Io non uso le parole a caso. Le parole hanno un peso".

"Da scrittore – ha poi dichiarato - essere denunciato per aver espresso pubblicamente le mie convinzioni, rappresenta un riconoscimento, una sorta di premio letterario. Si tratta di un procedimento che ribadisce la giustezza delle mie convinzioni".

Intervista a Erri De Luca 



Il 5 giugno presso il Tribunale di Torino si terrà l’udienza preliminare del processo per istigazione al sabotaggio in merito alla questione Tav di cui già ne avevamo parlato insieme (collego intervista passata). Di recente hai dichiarato, in merito: "Se mi condannano per istigazione alla violenza non farò ricorso in appello. Se dovrò farmi la galera per avere espresso una opinione, allora la farò". Mancano pochi giorni al 5, cos'altro vuoi/puoi aggiungere...


La piazza è il luogo della democrazia quanto lo è un' assemblea. Il diritto di manifestare non è revocabile né trattabile. Da noi si torna a praticare repressione di movimenti di massa che interferiscono con lo spreco di denaro pubblico. Questa opposizione non è ammessa dall'intreccio di politica e affari, di appalti truccati e gonfiamento di costi. Da qui la repressione che ha una catena di comando unificante tra polizia, magistratura, prigione. A Torino per la repressione della NOTAV in Val di Susa si è costituita per la prima volta, dopo gli anni '70 e '80, questa macchina repressiva. La differenza è che in quegli anni un ceto intellettuale e artistico si schierava aperta e militante con le lotte pubbliche, mentre oggi è inerte come un surgelato.


In Italia vige la repressione e si vuole ammutolire il dissenso. lo racconta quanto è accaduto a te e lo conferma quanto sta accadendo ai movimenti per il dirtto alla casa: gli arresti dei leader, di nuovo ai domiciliari dal 22 maggio, non fanno che confermare questa pratica che vuole mettere a tacere l'opposizione. La piazza resta ancora l'unica forma di protesta per dare voce alle lotte dei cittadini?

Non è la piazza a stare dalla mia parte, ma io dalla parte di qualche buona piazza e delle sue ragioni. Il sostegno spontaneo del 4 giugno va alla lotta della Val di Susa, della quale la mia incriminazione è un piccolo episodio, ma utile a dimostrare il livello di intransigenza della macchina di affari che governa la vita pubblica.

Siamo in un momento politico in cui per la sinistra, chi lo sa, speriamo anche italiana!, si intravede della speranza. Il superamento dello sbarramento da parte della lista Tsipras e la sua entrata dunque nel parlamento europeo, chiarisce la volontà, di una parte della sinistra italiana di voler andare verso un'unità. Si tratta di un percorso che fino ad oggi non è stato possibile praticare. Come giudichi questo momento politico? nonostante la spaccatura di Sel di cui si sta già parlando.

Intanto mi fa piacere che gli italiani siano diventati insondabili e che mentiscano ai sondaggi. Questo strumento che sostituisce la politica, il sondaggio appunto, deve essere sabotato. Le elezioni europee non significano granché, non coinvolgono gli interessi locali che sono quelli che maggiormente formano pacchetti di voti. Inoltre, più che quello che succede nella sinistra, mi interessa la disarticolazione della destra.


A SOSTEGNO DI ERRI DE LUCA IL 4 GIUGNO SI TERRANNO NUMEROSE LETTURE, PER INFO CONSULTARE L'EVENTO DI FACEBOOK:
https://www.facebook.com/events/247911452067176/

LUOGHI ED EVENTI FISSATI AL MOMENTO DOVE PARTECIPARE:
Roma: Casetta Maribel Rossa spa, Via Giovanni Battista Magnaghi, 14, (06 8936 0511), Carmen Iovino, Sergio Palumbo;
Roma: Refugee ScART, "I Rifugiati leggeranno "Solo andata" di Erri De Luca, Via Montagnola 39;
Montecelio (Rm), Piccolo Teatro dei Sassi, Compagnia Degli Innamorati Erranti;
Maccarese (Rm), Sala del Buttero, via del Buttero 3
Formia (LT) Sede SPSF _ Via Maiorino, 31
Rieti, Libreria Gulliver, via Roma 61, Ines Millesini
Ancona: Casa delle Culture, via Vallemiano 46
Catanzaro:Libreria Ubik Via del Progresso
Piacenza: Libri d'altri tempi Book Bank, Mecgele Dabergami;
Castiglione delle Stiviere (Mn) Libreria MR Libro, Via Garibaldi 6, Antonella Auzino;
BRESCIA Caffè Letterario di Brescia (Francesca Garioni, Gianluigi Bergognini e Barbara Favaro ) con la collaborazione di Claudia Capra. In arrivo la locandina;
Bologna, Libreria Trame, Via Goito 3 c, Alessandra Gruppioni e Chiara Burani;
NAPOLI:
Libreria Dante & Descartes, Piazza Gesù Nuovo, 14 (081 4202431) Giancarlo Di Maio;
Libreria di U'; Via Consalvo Carelli 19 (Vomero), Valentina Castellano;
Libreria L'Ibrido, via Nilo 29 (081 55 20 798) Roberto;
Il Mantegno, Vineria, Piazzetta Nilo 19, Gigi Esposito;
Evaluna, Caffè Letterario, Piazza Bellini, Lia Polcari;
Libreria Berisio, Via Port'Alba, Rosaria De Angelis;
Avellino: Libreria L'Angolo delle Storie, Fosso S. Lucia 4 (0825 628256) Consiglia;
Benevento: Cinema San Marco, Elide Apice;
Aversa, Caserta: Letti Sfatti e Associazione Bianca D'Aponte all'AUDITORIUM Bianca D'Aponte, Letti Sfatti Sfatti;
Salerno: Gianni Sciancalepore da definire lo spazio;
Piscinola (NA)Teatro Area Nord di Piscinola
Termoli, Libreria Fahreneit, via Cina 34
MATERA: a Casa Cava, Titti Santabarbara;
Potenza: Libreria Ubik, Via Pretoria, Luca Rando;
Bari: Mariella Soldo da definire lo spazio;
Bitonto (BA) Libreria SECOPSTORE
Grumo Appula (Ba), Il Presidio del Libro, Maria Amoruso;
Barletta (Ba) Concerto di testi Libreria Cialuna, Via Nazareth 24, Cosimo Damiano Damato;
Isole Tremiti, al Cafè Wine RA ORA, Lettura pubblica per Erri De Luca,
Sant'Agata di Militello, Messina, : Libreria Francesco Zuccarello, via Generale Liotta Aurelio 19, (0941 702748), Claudio Masetta Milone;
Cagliari: in preparazione...;
Alghero: Libreria "Il Labirinto" - Mondadori, via Carlo Alberto n. 119,dalle ore 19.00 Pier Luigi Alvau, Claudia Soggiu, Anna Borghi e Davide Casu;
Genova, Mauro Milani...;
Pistoia: Libreria Feltrinelli, in Via degli ORAFI 31-33,
AOSTA - c/o Espace Populaire - Via Mochet, 7
Torino: Libreria Feltrinelli Piazza C.L.N. 51, Bibiana Rizzo;
MILANO: Libreria del Mondo Offeso, Corso Garibaldi 50, Laura Ligresti (02 365 20 797);
COMO: La Feltrinelli Libreria, via Cesare Cantù 17
FRANCIA, Lyon, Grande Giusi Aliperta, mercredi 4 juin Atelier de création libertaire 1er ore 19;
INGHILTERRA, London Mercoledì 4 giugno alle ore 18.30 in UTC+01
L'orecchietta - Coffee Shop & Restaurant a London, United Kingdom
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.