Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

martedì 8 luglio 2014

La museruola al reddito di cittadinanza - Lavoro M5S

Funziona così: il reddito di cittadinanza a immigrati, veri o presunti candidati profughi, che possono usufruire di vitto alloggio e di 37 euro al giorno; la pensione unicamente contributiva, cioé a chi ha contribuito e in base a quanto ha contribuito ai "nativi"... E così si va verso la guerra civile. Il tutto naturalmente con il beneplacito del PD che prende qualsiasi critica al sistema di schiavizzazione crescente come un razzismo anti immigranti..
NF

Fonte: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/lavoro/2014/07/la-museruola-al-reddito-di-cittadinanza.html
user-pic
 
reddito di cittadinanza 2.jpg
Che il reddito di cittadinanza non rientrasse nei piani del governo Renzi era evidente sin dall'inizio. Ciò non toglie che il comportamento della maggioranza in Commissione Lavoro sia inaccettabile. L'emendamento a 5 stelle sul reddito di cittadinanza (presentato per l'ennesima volta nella speranza di vederlo prima o poi accolto), viene dichiarato inammissibile ai sensi dell'art. 81 della Costituzione, quello sul pareggio di bilancio. Non ci sarebbero quindi le coperture finanziarie per sostenere l'erogazione del reddito. Strano, se si considera che lo stesso emendamento, presentato poco più di un mese fa in sede di discussione del Dl Irpef, era stato al tempo dichiarato ammissibile (seppur bocciato in seconda istanza). Non si capisce pertanto dove la maggioranza voglia andare a parare, con un atteggiamento a dir poco schizofrenico.
A pensar male si fa peccato, ma sembra evidente che sul tema di un reddito di solidarietà che integri gli stipendi troppo bassi e dia ossigeno a chi non ha lavoro, l'opposizione 5 stelle accelera mentre la maggioranza rincorre con crescente affanno. Non bastasse l'inspiegabile inammissibilità dell'emendamento, infatti, nelle pieghe della legge delega sulla riforma del lavoro (n. 1428) compare, da parte Pd, un "eventuale" reddito erogabile esclusivamente a chi abbia già avuto esperienze lavorative precedenti. Non si comprende il motivo della selettività del reddito, ma ciò che più lascia perplessi è l'eventualità dell'erogazione, che somiglia alla classica presa di posizione attendista di chi non vuole decidere e si trova in palese difficoltà.
Sul reddito di cittadinanza il M5S è stato chiaro sin dall'inizio. Sarebbe auspicabile che anche chi governa il Paese e avrebbe i numeri per prendere provvedimenti a sostegno delle fasce più deboli, dichiarasse una volta per tutte la sua posizione su un tema così importante. Il M5S è pronto a valutare qualsiasi seria proposta di reddito garantito, ma non concepisce l'immobilismo e le ambiguità della maggioranza.
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.