Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

mercoledì 30 luglio 2014

Se sono arrabbiato con i media? Cazzo SI. Come una iena! | Il blog di Salvo Mandarà


Fonte: http://www.salvomandara.it/blog/1131/se-sono-arrabbiato-con-i-media-cazzo-si-come-una-iena/

LUG 30, 2014 - SCRITTO DA     CATEGORIA : BLOG

Quando studiavo Analisi matematica o Geometria, ho visto l’acronimo c.v.d. migliaia di volte, fino ad odiarlo! A distanza di 21 anni dalla laurea, non sono più un frequente utilizzatore di questo modo di dire. Ma oggi nulla può essere più appropriato!
COME VOLEVASI DIMOSTRARE
Alcuni mi chiedono perché sono tanto arrabbiato con i media in generale e con i giornali cartacei e soprattutto on line in particolare. Perché odio gli schiavi e i servi del sistema, ecco perché.
Sono passati ormai 4 giorni, QUATTRO, da quando ho denunciato pubblicamente (tramite post su facebook, twitter, miscappaladiretta e segnalazioni personali a qualche contatto diretto) la grave intimidazione di cui sono stato oggetto. Cosa è successo? Un cazzo di niente! Non un giornale, ne cartaceo ne on line ha ripreso la notizia. Certo è molto più utile riprendere la notizia che un anonimo reggitelefono intendeva lasciare l’Italia solo perchè essendo stato al seguito di Beppe Grillo si sperava di danneggiare il Movimento 5 Stelle. Invece quando questo anonimo reggitelefono, che nel frattempo si è trasformato in un reporter indipendente (ANCHE DAL MOVIMENTO 5 STELLE), subisce un grave atto di intimidazione di stampo mafioso criminale, ecco che tutto passa sotto silenzio. Si trova il tempo e lo spazio di pubblicare fiumi di parole sulle cazzate più assurde, ma spendere due righe per sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che chi parla di banche e direttori di banche centrali criminali, chi da spazio a chi critica senza mezzi termini il più indegno inquilino del Quirinale, chi critica senza mezzi termini la massoneria, la magistratura deviata, i servizi segreti deviati e tutto il letame che affolla le istituzioni mafiose e criminali riceve subito degli inequivocabili segni di “fastidio” dal sistema, ecco che i giornali non trovano tempo e spazio!
La notte tra il 26 e il 27 luglio avevo pubblicato il post riportato qui sotto. Avevo sperato di sbagliarmi, ne sarei stato molto felice. E invece no, COME VOLEVASI DIMOSTRARE!
“Sapete qual è la cosa che mi fa più arrabbiare della faccenda che mi è successa oggi? Qualcuno penserà la stronza ed inutile azione di quegli schiavi poveracci che hanno rischiato la galera andando a rompere, mandati da qualcuno, una serratura di una porta in un condominio con 20 altri appartamenti…No, assolutamente no. Non ce l’ho con loro. Anzi, mi piacerebbe conoscerli e parlarci. Sono sicuro che dopo una bella chiacchierata capirebbero che sono dei poveri imbecilli e cambierebbero mestiere!
Sono arrabbiato perché quando il 28 maggio 2013 feci il celebre miscappaladiretta in cui dicevo che lasciavo l’Italia, TUTTI (dico TUTTI) i giornali ripresero quel mio miscappaladiretta, fra l’altro in un’epoca in cui avevo un seguito che era meno della metà di quello di oggi. E furono rapidissimi….passarono poche ore. Forse perchè alcuni, se non tutti, speravano di danneggiare il Movimento 5 Stelle a cui all’epoca ero legato.
Oggi ho reso noto di aver subito una chiara e gravissima intimidazione mafiosa-criminale e non mi risulta che La Repubblica, Il Corsera, La Stampa, il FQ, Il Giornale, Il Foglio etc., abbiano ripreso la notizia. Certo, stavolta dando questa notizia non danneggerebbero l’immagine del Movimento 5 Stelle ma semmai quella dei servizi segreti, o dei sionisti, o degli esponenti della grande alleanza Mafia Stato, o quella di qualche banchiere criminale come Draghi o quella di qualche esponente del Vaticano….etc. etc….e allora tutti zitti e mosca!
Anche perché una simile notizia riportata da un giornale, avrebbe il sapore di un atto di solidarietà….e ovviamente non si può e non si deve essere solidali con chi giornalista non è, anzi con chi schifa un po il mondo dei giornalisti (pur rispettandone alcuni rari esemplari)!
Mi piacerebbe molto essere smentito e trovare domani mattina articoli su TUTTI i giornali come avvenne il 28 maggio 2013. Mi piacerebbe molto!
Intanto eccovi la foto della bandiera Notav piegata e della serratura scassinata…..VIVA IL MOVIMENTO NOTAV E LA CONTROINFORMAZIONE. SI FOTTANO GLI INTIMIDATORI E SI FOTTANO I GIORNALI……FINO A PROVA CONTRARIA!

Io non mi fermo e continuerò ad essere una spina nel fianco per tutte le categorie che ho elencato sopra e, spero, per tante altre!”
P.S.
per avere tutti i dettagli guardate il miscappaladiretta del 26 luglio
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.