Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

giovedì 4 dicembre 2014

Elio Lannutti - AMERICAN EXPRESS: RESTA A TRANI IL PROCESSO PER...

https://www.facebook.com/elio.lannutti/posts/10203505278776235?notif_t=close_friend_activity di Elio Lannutti

AMERICAN EXPRESS: RESTA A TRANI IL PROCESSO PER LE CARTE REVOLVING TRUFFALDINE, CHE LE DIFESE DEGLI IMPUTATI VOLEVANO SPOSTARE IN LIDI PIU’ SICURI. ADUSBEF, GRATA A PROCURA DI TRANI E GUARDIA DI FINANZA, PER LA MOLE DI LAVORO (USURA; AGENZIE RATING; MANIPOLAZIONE EURIBOR; BANKITALIA, BANCHIERI, ECC.) A TUTELA CONSUMATORI, RISPARMIATORI, PMI E FAMIGLIE STROZZATE DA BANCHE E FINANZA.

Nonostante le fortissime pressioni di agenzie di rating, banche, Bankitalia,ex ministri ed altri potentati economici, tendano a delegittimare la Procura di Trani, impegnata in inchieste delicate, come l’usura ed il concorso di Bankitalia nel reato, la manipolazione dell’Euribor e del debito sovrano, con le richieste di estromettere i bravi magistrati dai processi con richieste di trasferimento a lidi più sicuri e Procure più congeniali, il Pm Michele Ruggiero e la Guardia di Finanza hanno segnato oggi un ennesimo punto a favore dei consumatori, Pmi, famiglie, cittadini strangolati dalle banche e società esercenti le carte di credito.
Resta infatti a Trani, con udienza fissata al 19 marzo 2015 per l’esame dei testi e dei consulenti del Pm, il processo istruito dal Pm Michele Ruggiero e dal pregevole lavoro della Guardia di Finanza, nei confronti di 5 dirigenti di American Express accusati dalla Procura di usura e truffa per aver praticato prestiti con carte di credito revolving, sulle quali venivano applicati tassi di mora usurari, nei confronti di Di Febo Daniele e Peretti Melissa, Del Borgo Giglio, Quarra Massimo e Fontana Francesco. Per tutti la Procura di Trani aveva chiesto nel 2012 il rinvio a giudizio ipotizzando i reati di truffa ed usura ai danni di alcuni cittadini della provincia di BAT (Barletta, Andria, Trani) .

L' inchiesta - nella quale sono confluite anche segnalazioni della stessa Adusbef - è partita nel 2008 a seguito della denuncia di un utente di Molfetta che, a fronte di un prestito di 2.600 euro, non avendo pagato una rata di 129,43 euro, si era visto recapitare una richiesta di 686,54 euro, cioè superiore di oltre 5 volte alla rata non pagata, ad un tasso di interesse moratorio ben superiore a quello soglia previsto dalla legge antiusura fissato al 25,23% per il trimestre di riferimento, che secondo le perizie sfiorava il 250%. Nel processo sono costituite parte civile l' Adusbef con l' avv. Antonio Tanza e l' Adusbef-Puglia con avv. Vincenzo Laudadio, uniche associazioni presenti ed ammesse oltre ad alcuni consumatori, quali parti offese. Adusbef grata al lavoro solido e certosino della Procura di Trani, auspica che istituzioni, ex ministri ed autorità vigilanti, che cercano con tutti i loro potenti mezzi di ostacolare l’agire dei Pm, possano indirizzare le loro attenzione nella repressione dei crimini bancari e finanziari, invece di proteggerli.
Elio Lannutti (presidente Adusbef)
Roma, 4.12.2014
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.