Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

venerdì 23 gennaio 2015

Perché sono uscita da facebook

Molti mi chiedono che fine ho fatto, perché sono uscita da facebook. Ecco è difficile spiegare la sensazione di spionaggio continuo e scopiazzamento costante che provavo sempre più acuta, l'impressione di cadere in discussioni sterili con persone che si mettono alla tua stessa altezza su argomenti che tu, a differenza loro, hai studiato per anni, contraddicendoti tanto per farti perdere tempo, trollaggine infinita, aiutata e supportata dal fatto che a una donna, per quanto intelligente e brillante, si crede che la si possa impunemente bistrattare sul terreno intellettuale, e non solo. Unica donna per tanti anni ad occuparmi di signoraggio, per anni ho sperato nella creazione di una squadra unita, non manipolabile, compatta, protettiva. Niente. I desistiti sono continui, alla prima occasione di acquisto. Oppure infiltrazioni a non finire che con l'aiuto di facebook vengono a curiosare nel tuo privato per far leva proprio su quegli aspetti del tuo privato più fragili. Falsi amici, o movimenti di ricupero, con una base ignara ma personaggi prepotentemente alla ribalta che inquinano tutto.

Dopo gli avvenimenti di stampalibera, dove per anni ho dato voce a tutti i signoraggisti e i parasignoraggisti della penisola e anche oltre, dopo quegli avvenimenti in cui per via di infiltrazioni - ne basta una - mi è stato remato contro continuamente, ed è stata seminata zizzania tra me e il mio ex socio che esasperato ha finito per scrivere un articolo di diffamazione nei miei confronti, poi ritirato quando ha capito, e ad estromettermi dal sito di informazione alternativo più in voga del momento - in cui poi non ho più avuto voglia di entrare - sono adesso ridotta a scribacchiare senza energia sui miei blog, isolata, boicottata, mai invitata alle conferenze, con le mie scoperte ripetute e scopiazzate da altri, caduta pesantemente nell'effimero brivido di facebook, la droga del feedback istantaneo. Un feedback letale, avvilente, inquinante.

Forse sarà un'uscita temporanea, di sicuro se ritorno sarà in altri termini e in altre modalità, o forse sarà un'uscita definitiva.

Non so. Ho bisogno come si dice di una pausa riflessione, come si dice nei rapporti di amore stanchi, logori, traditi o quant'altro. Ecco, ho bisogno di una pausa di riflessione e me la prendo tutta, da facebook.

N. Forcheri



Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.