Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

martedì 17 marzo 2015

La famiglia Rothschild detiene la maggior parte del debito dell'Ucraina

Laddove mettono le grinfie, non mollano e ti sbranano. Questa è l'idea. E le grinfie le mettono dappertutto.
Immagino che se l'Ucraina fosse rimasta nella sfera di influenza russa, quel debito rischiava di venire stracciato.
NF 

La famiglia Rothschild detiene la maggior parte del debito dell'Ucraina
 

La maggior parte del debito sovrano dell'Ucraina è stato acquisito dal fondo di investimento statunitense Franklin Templeton della famiglia Rothschild. Questa conclusione si basa su informazioni provenienti da Bloomberg. 
 
Il gruppo Rothshild ha proposto la creazione di un gruppo di creditori e titolari di titoli dell'Ucraina. Il gruppo francese Rothschild & Cie ha anche espresso la volontà di agire come mediatore nei negoziati tra il ministero delle Finanze ucraino e i creditori per ristrutturare il debito del paese. 
 
I creditori sono in attesa delle proposte di Kiev, che dovrebbero essere rese note a metà marzo, ha detto l'amministratore delegato di Rothshild & Cie in Russia e nei paesi della CSI, Giovanni Salvetti. Secondo lui, i creditori si stanno preparando per negoziati difficili. 
 
Salvetti ha anche osservato che il punto di vista su questo tema varia a seconda dei creditori. Alcuni preferiscono attendere le proposte del governo ucraino, mentre altri vogliono stabilire alcune regole dure e veloci 
 
"Per il momento la Fondazione e i creditori partecipano ad uno scambio di opinioni e discutono la distribuzione delle responsabilità e il programma di azione", ha detto. 
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.