Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

giovedì 20 agosto 2015

Alchimia contabile

Una cosa è contare i capi di bestiame,
altra cosa è contabilizzare il capitale.

Nel primo caso conti beni materiali inequivocabili,
nell'altro conti promesse evanescenti che per il solo fatto di contarle modifichi, occulti, crei, sottrai.

Perché i capi di bestiame sono solidi. La moneta bancaria è invece immateriale, virtuale, scritturale (contabile), simboli nati dal nulla esattamente come la contabilità che dovrebbe misurarli. Al punto che oggi si potrebbe dire che la moneta bancaria coincide con la sua stessa (falsa) contabilità, che l'unità di misura oggetto della misura contabile coincide con lo strumento stesso di misura dell'oggetto 'unità di misura, come se un metro - contabilità - continuasse a misurare se stesso - moneta- e ciò facendo a moltiplicarsi (o ad annullarsi) all'infinito.

Con la differenza che al dunque questa moneta segnata come debito noi la rimborsiamo veramente con moneta contante, liquida, solvibile quindi sudata, moneta legale vera non moltiplicabile con la contabilità e quindi al dunque vera nostra promessa o impegno di pagamento in natura, ciò che la banca non fa MAI (cfr. https://it.wikipedia.org/wiki/Datio_in_solutum).
Perché la differenza tra una banca e un contribuente, è innanzitutto che la prima non è una persona, ma un fantasma giuridico, e poi che tale fantasma giuridico non paga MAI in natura. Non paga mai in natura chi ha l'esclusiva di tale contabilità alchemica fatta di  finte promesse .

N. Forcheri 20/8/2015
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.