Cosenostreacasanostra


Bernard Maris: "L'economia è resa appositamente incomprensibile, è il canto gregoriano della sottomissione degli uomini"
Denis Robert: "La raison pour laquelle je n'ai jamais fait un bon journaliste, c'est que je passe trop de temps à rêver à une vie meilleure". (La ragione per cui non sono mai stato un bravo giornalista è che passo troppo tempo a sognare una vita migliore)

domenica 8 novembre 2015

La definizione di moneta legale per l'UE


Regolamento




La definizione di moneta legale per la normativa UE comprende le banconote denominate in euro - le quali sono "le uniche banconote aventi corso legale in tutti gli Stati membri partecipanti" - e le monetine ma limitate a non più di 50 pezzi, tranne che per gli enti emittenti e le filiali della banca centrale.

Alla luce di quanto sopra significa sicuramente che:

1. solo le banconote in euro sono moneta legale nei paesi aderenti UE, quindi ciò significa che i biglietti di stato denominati in altro potrebbero essere moneta legale, in quanto non sono banconote, o gli assegni e le cambiali denominati in altro e girabili idem, e qualsiasi altra moneta fiduciaria emessa dagli enti pubblici e locali o dalla tesoreria dello Stato ai sensi del tanto galvanizzato principio di sussidiarietà

2. Idem per le monete, ancorché il loro valore liberatorio legale sia de facto limitato.

3. la moneta bancaria non è prevista come moneta legale nei testi ma lo è diventata o lo sta diventando nei fatti - con la politica del fatto compiuto - essendo che i trattati UE costringono gli Stati a rifornirsi di moneta - elettronica/bancaria - presso il cartello delle banche dealer, e costringendoci  a "incassare" il mutuo in moneta bancaria dalle banche private....

A parte l'ipocrisia di considerare moneta legale quello che non lo è - monetine - e di non considerare moneta legale quello che nei fatti ci è forzosamente imposto come tale - la moneta bancaria - niente nei trattati VIETA un popolo sovrano a crearsi una moneta fiduciaria ANCHE NON LEGALE cioè non obbligatoria cioè FACOLTATIVA, non coperta da riserve, per assolvere i pagamenti di transazioni, tasse, multe e quant'altro, impieghi, opere pubbliche, sussidi sociali e quant'altro.

Per fare questo bisogna che gli enti locali RICUPERINO la gestione della LORO TESORERIA. Gli enti locali SIAMO NOI...

Nforcheri
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX%3A31998R0974&from=IT Regolamento del 3 maggio 1998
Posta un commento

Disclaimer

AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi.

I testi pubblicati dal sito mercatoliberotestimonianze.blogspot.com possono essere liberamente distribuiti alle seguenti condizioni:
1) i testi e i titoli devono rimanere nel loro formato originale;
2) la distribuzione non deve essere finalizzata al lucro;
3) deve essere citata la fonte e l'autore e l'indirizzo web da cui sono stati tratti.